Confine

I tuoi occhi avevano il colore Della liberta’ Mi dicesti: devi essere forte! Mentre le tue mani Disegnavano orizzonti lontani. Il confine e’ una linea sottile Vado dove mi porta il cuore. Guardo sempre lontano Come tu mi insegnasti. Che strano, Vedo ancora all’orizzonte Le tue nuvole di fumo. Mi piacerebbe poterti domandare: Ma fumi…

L’uomo delle nuvole

Anche questa volta se leggi questa lettera vuol dire che siamo insieme, o per lo meno ci simo incontrati e te l’ho consegnata. Bello cosi, fare 2000 km per amore. Adesso facciamo iniziare la storia: L’uomo delle nuvole Tanti miliardi di anni fa (forse millenni) esisteva una civiltà sulla terra progredita più e o meno come noi….

One day trip to Oslo

Svegliati alle 3,45, l’ aereo partiva alle 7,45, check in fatto online, tanto anticipo, ma come dico sempre Meglio prima che dopo, non si sa mai cosa possa succedere. Arrivati all’aeroporto di Rygge in perfetto orario con Ryanair. I voli costano veramente poco, li abbiamo comprati con due settimane di anticipo. Scesi dall’aereo siamo entrati…

Vita in paese

Buongiorno Principessa, La piazza del paese è veramente piccola, ben disegnata, ben pulita, ma è piccola. Un bar sull’angolo, una chiesa davanti la fontana, la scuola di fronte e nulla più. Ho studiato per 20 anni, non sono riuscita a trovare il lavoro che volevo, ho dovuto accettare questo. Insegnante di supplenza in un paese…

Dipingere la musica

Buongiorno Principessa! Avevo tutto dalla vita, un lavoro che tutti mi invidiavano, la mondanità, ero corteggiato dalle donne e dagli uomini. Ero ricco, bello, avevo visitato quasi tutto il mondo. Ma non ero soddisfatto. La mia non era l’ irrequietezza dell’uomo d’affari, che deve conquistare nuovi territori o che deve produrre maggiore ricchezza. La mia era l’ irrequietezza dell’anima,…

La notte bianca

Buongiorno Principessa Il treno sfrecciava veloce tra i campi ora verdi ora gialli, ora in mezzo ai boschi. Lui stanco di stare di leggere si alza e si dirige verso il vagone ristorante. Lei è già li che sta sorseggiando un te, sul grembo un libro aperto, un libro voluminoso. Una rapida occhiata e i…

Il vecchio albero della vita

Buongiorno Principessa Amore sto aspettando una telefonata. Se tutto va bene oggi stesso parto e vengo ad abbracciarti. Ho quasi del tutto esaurito la forza per stare lontano da te. Intanto ti consoli con questa storiellina: Un vecchio eremita, stava sul colle a pregare. Pregava Dio di donare agli uomini la conoscenza e la saggezza…

Km di distanza, di vita

Buongiorno Principessa, Eccoti la storiella del mattino: Le curve scivolavano leggere sotto le ruote dell’auto sportiva. Il nastro d’asfalto dell’autostrada scorreva veloce. Una leggera pioggia toglieva giusto quel gusto a rilassarsi e a superare i limiti. Stavo correndo per raggiungere la mia ragazza. La strada è lunga, devo trovare un modo per non annoiarmi, per…

La tazza da tè

Buongiorno Principessa, una piccola storiella prima di vedermi, così passi più facilmente questa giornata di viaggio. C’era una volta una tazza da tè. Ma non era una semplice tazza, era una tazza di porcellana finissima, molto ben fatta e con dei disegni blu tutti intorno. Ma la cosa che la rendeva bellissima tra le tazze…

La bambina che sognava

Buongiorno Principessa Oggi sono un po’ in ritardo con la storiella. La bambina che sognava Stavo giocando nel parco con i miei amici, tanti amici. Correvamo, saltavamo con la corda. Con le bici giravamo tutto il parco. Un giorno lui, il bello del gruppo mi chiese di andare alla sua festa, il pomeriggio del giorno…

Beh, buona fortuna agli sposi!

Buongiorno principessa, Ti scrivo una piccola storiellina così ti metto di buon umore o almeno ci provo. Marco e Giulian correvano festosi giù dalle scale, strascinando un pezzo di tulle bianco, un residuo della stoffa utilizzata per fare il velo all’abito di Mary. Lei invece se ne stava tutta sola con i capelli acconciati in…

Verde

Verde Tutti gli alberi a primavera sono verdi I prati in montagna, i muschi, gli alpeggi sono verdi Verde è il mare più profondo al largo dei Faraglioni Il mare dove puoi tuffarti e perderti tra la bianca schiuma, tra i flutti capricciosi. Rosso è il cuore, rosso è l’amore, rosso è la passione che brucia dentro l’anima….

La catena della vita

Buongiorno Principessa Il titolo della storiella di oggi lo dai te: Il capitano ormai aveva smesso da anni di andar per mare. Che ci vado a fare se non posso veleggiare. Stranamente l’uomo con la pelle impastata dal sole e dal mare riusciva con dignità a rinunciare al mare, allo iodio. So di persone che…

Il soldatino di piombo

Buongiorno Principessa Il soldatino di piombo Penso che te li  abbia visti sti soldati di piombo, sono piccole statue fatte in piombo che raffigurano dei soldati delle varie epoche, tipo napoleonica, della seconda guerra mondiale ecc. Son piccoli quanto un dito in altezza e larghi quanto è largo due dita. Tanto per intenderci. Il soldatino…

Il Pettiroso

Buongiorno Principessa Ti ho chiesto dei pettirossi perché siamo in clima natalizio e ti voglio raccontare una leggenda. Ti sei mai chiesta perché gli abeti sono verdi tutto l’anno? Un autunno di tanti anni fa, gli alberi del bosco si preparavano per l’inverno. Allegramente frusciavano tra di loro, cominciavano a ingiallire le foglie per farle…

Laura

Buongiorno Principessa    Ciao stella del cielo. Ti mando la storiella di oggi: Laura Capelli neri lisci, occhi stranamente a mandorla inseriti in un visino ovale. Tutti le chiedono se è orientale, ma no, non lo è. Per qualche scherzo del gioco dei cromosomi non assomiglia ne alla mamma né al papà. Nel complesso è…

Gli anelli

Buongiorno Principessa, Principessa mia, abbiamo passato un week end un  po’ brutto e un po’ strano. Volevo farti divertire, voleva fare tante cose, ma alla fine i progetti non si realizzano mai del tutto. Riuscirò nuovamente a farti divertire. Storiella All’inizio le tribù della terra, vivevano in armonia tra di loro. Non esistevano i confini,…

La telefonata

Buonasera Principessa, Ciao principessa, oggi sono stato un po’ impegnato e non ho avuto l’ispirazione per scriverti la storia. Adesso invece che sono un po’ più tranquillo ti scrivo la storiella. La telefonata I binari del treno scorrevano veloci sotto il mio sedile. Dal finestrino per una strana illusione ottica vedevo sempre i filari dei…

La vita davanti

Buongiorno Principessa, Non ho molto da dirti oggi. Sono un po’ assonnato, non ho riposato bene in questi giorni. Comunque eccoti la tua storia: Guardo i miei piedi penzolare giù dallo skilift. Che begli scarponi. Li ho comprati nel negozio del centro commerciale, 700 euro. Il piede mi stà stretto dentro. Non riesco a muoverlo,…

Le scarpe rosse

Buongiorno Principessa, Questa è la storiella di oggi.   Al mercato fa freddo la mattina, l’aria è pungente, anche in estate. Ma Giulia deve andarci ogni giorno fino al sabato. Bella e dannata, giovane e al tempo stesso vissuta. Lei che passava da un uomo all’altro, che pensava che grazie alla sua bellezza poteva avere tutto. Tanti si…

Velluto blu

Buongiorno Principessa, Siccome ogni giorno devi essere nutrita ti mando la storiella: Velluto blu Il professore con la barba canuta, come ogni sera stava seduto sulla panchina della stazione. Una piccola stazione di un paesino. Due binari, uno verso la città e uno verso il paese. Due binari che univano le genti distanti. Il ronzio…

La torre di Hanoi

Notte silente Scende la nebbia del mistero La conoscenza è magica   Buongiorno Principessa, Ecco per te la storiella di oggi. La torre di Hanoi Il fuoristrada avanzava lento sulla ripida salita, a sinistra il burrone, il barratro, a destra spuntoni di roccia. I due ragazzi, fumavano e con aria serena e divertita proseguivano la…

L’uomo delle stelle

Giornate di nebbia tra un lago e l’altro, fra una città e l’ altra con musica di violino, alla guida della mia macchina. Malinconia e spienseratezza nello stesso tempo, com’è bello l’inverno! Scomoda nebbia fra acque silenziose Il tempo tace Quanto silenzio nella mia mente Mi leggo la lettera pensando a quanto era bella lei:…

L’albero di fichi

Oggi mi sono nutrita solo di frutta, più precisamente di fichi. Ma quanto mi piaceranno? E’ uno dei miei frutti preferiti. Mi ricorda del mio caro nono, che nelle giornate di pioggia quando ero bloccata in casa, me li portava per mettermi di buon umore. Però i migliori fichi che io abbia mai mangiato li…

La storiella della mattina

Oggi la principessa sta male…non ha tanto da raccontare, si limita solo a leggere la storiella del principe: Buongiorno Principessa, Come hai dormito? Ti ho mai detto che sei bellissima? Se non te l’ho mai detto te lo dico adesso. Sei bellissima. Come ti ho detto ieri mattina ho anche scoperto il taglio dei tuoi…

Questa settimana ho visuto di ricordi

Non ho ancora digerito bene la scorsa settimana…è stata pesante perché tutto quello che ho vissuto  sentito, assaggiato, odorato, l’ho collegato a certi momenti del passato che mi hanno reso tanto felice. Mi sono commossa tanto la scorsa settimana. Mi è sembrato di ripercorrere come un flashback momenti importanti della mia vita e ho provato dispiacere per gli…

Basta essere speciali

Stasera ho provato a dare una nuova veste al mio blog. Ho cambiato un pò di cose, ma ancora non vedo risultati che mi possano accontentare. Ho deciso di cercare qualche consiglio su come creare un blog su blogger, speriamo che ci sarà qualcuno disposto a condividere la sua esperienza. Adesso però torniamo alla nostra…

Una nuova originalità

Nella mia famiglia c’è’ un piccolo problema, che permane da tanto tempo. Non riusciamo mai a trovare le password della linea ADSL quando ci servono e abbiamo urgenza. Il cd viaggia sempre da una stanza all’altra in funzione dei vari PC che abbiamo.  C’è’ il PC fisso in ufficio, la tavoletta praticamente dappertutto, il PC…

Sul coraggio e la libertà di cambiare

English version here “Odio questo paese da una vita e oggi anche di più perché non ha rispetto dei propri figli. Ma non me ne vado per odio, me ne vado perché spero che un giorno il mio figlio capisca che staremo vivendo meglio. Credo che sia il momento più duro della mia vita. “…

#DirittiUmani: la fiaba quotidiana

E la principessa e il principe si sposarono e vissero felici e contenti per il resto dei loro giorni. Questo è il finale di quasi tutte le favole che sentiamo da piccoli. Ma nella realtà c’è sempre una grande differenza dopo le classiche parole:… E vissero felici e contenti. Quando si arriva al gran finale…

Opinione sulle opinioni

Che cosa vuol dire avere un’opinione? Non vuol dire niente se l’opinione non ci appartiene. Inizio questo post proponendovi già la conclusione dei miei pensieri. Però questa è solo la mia opinione. Leggiamo i giornali, ascoltiamo in televisione tanti politici, giornalisti, personaggi famosi, vip con le tette finte che hanno opinioni su tutto, su come mangiare,…

Happy birthday, Haruki Murakami!

Ho finito di leggere nei giorni scorsi due libri di Haruki Murakami. Uno è “Sonno” e mi è stato regalato a Natale e l’altro è un libro uscito sotto la firma di Haruki Murakami e si intitola “Birthday stories”. Io l’ho letto in inglese, comprato tempo fa’ in una libreria di Bruxelles. Mi voglio soffermare…

Niente paura

– Non voglio morire, gridò! Aveva la febbre altissima e da due giorni aveva momenti di delirio. Eravamo tutti svegli intorno a lui in mezzo alla notte e avrei voluto aiutarlo. Non potevo fare nulla, avevo preso fra le mani le sue manine bollenti e avevo iniziato a piangere anche io. Era spaventato, forse anche…

Quel Natale…

Sono le 8.05 della vigilia di Natale e sono sola nella mia cucina di questo piccolo appartamento. Bevo il caffè e cucino biscotti alla cannella. Semplicemente tranquilla come non sono mai stata da un bel pò e per la prima volta dopo settimane la testa ha smesso di farmi male, la pressione che sentivo nelle…

Cercando te…

Se dovessi esprimere un desiderio in questo preciso momento sarebbe quello di volare.  Come nei sogni che faccio con ricorrenza da piccola. Alzzare le mani e andare lontano. Chiudere in me stessa la bellezza di questo mondo. Colori. Odori.  Angoli. Scorci. Strade. Villaggi.  E poi il vento che mi riempe i pulmoni di libertà. Mi…

Erano momenti…

Erano momenti… In quali ti guardavo E mi eri tanto caro Erano momenti nei quali… Ti aspettavo per la cena E mi rattristavo Quando preferivi stare con tuoi amici Erano momenti… quanto mi preocupavo per te Sapendoti li da solo A lottare contro il mondo Erano momenti quando mi dicevi…. Di essere forte E mi…

7

Sapte e numărul meu favorit Nu astăzi însă Astăzi e prima zi de primăvară Si cad petale roz peste amintiri Daca închid ochii Pot sa iți simt parfumul Si tot acolo in tunelul amintirilor Te caut. As vrea sa te ridic pe talpi Si sa iti aud rasul zglobiu In timp ce imi ceri: încă…

Cioran, intellettuale senza patria

Originally posted on Raccolta di scritti su Emil Cioran:
Il quotidiano Il Giornale, giovedì scorso 06 febbraio, ha pubblicato un articolo su Cioran. Si tratta di una piccola recensione a uno dei due testi recentemente pubblicati dalla casa editrice Mimesis. In attesa che anche gli altri quotidiani seguano l’esempio, magari con più dovizia di particolari,…

Emil Cioran sul cambiare la lingua

«Ho scritto in rumeno fino al ’47. Quell’anno mi trovavo in una casetta a Dieppe, e traducevo Mallarmé in rumeno. Di colpo, mi son detto: Che assurdità! Che senso ha tradurre Mallarmé in una lingua che nessuno conosce? Allora ho rinunciato alla mia lingua. Mi sono messo a scrivere in francese, ed è stato difficilissimo,…

Sulla poesia

Il periodo storico che viviamo … basta guardare come spettatore per trarre conclusioni per tutti i tempi a venire. Sono diventato immune a tutto ciò, alle ex credenze e a quelle future. Credo ancora nell’ intelligenza e nei fuochi d’artificio dello spirito. “Realtà”  esiste solo nella sofferenza, ma la morte cancella anche quella, in modo…

Sui diari di viaggio

La noia indicibile che ti danno nei diari le pagine di viaggio. Gli ambienti nuovi,  esotici, che hanno sorpreso l’autore. Nasce senza dubbio dalla mancanza di radici che queste impressioni avevano, dal loro esser sorte come dal nulla, dal mondo esterno, e non esser cariche di un passato. All’autore piacquero come stupore,  ma lo stupore…

2013 in review

The WordPress.com stats helper monkeys prepared a 2013 annual report for this blog. Here’s an excerpt: A New York City subway train holds 1,200 people. This blog was viewed about 4,300 times in 2013. If it were a NYC subway train, it would take about 4 trips to carry that many people. Click here to…

Dragostea in epoca 2.0

Dragostea in epoca 2.0 sau dragostea in era “Social Network” “L- am cunoscut pe sotul meu in chat. Da , in acele vremuri inca nu erau la moda Facebook , Twitter , Foursquare, sa nu mai vorbim de Google+. In acele zile existau multe prejudecati, oamenii se uitau la tine ciudat doar auzind raspunsul la…