Di ogni giorno

Il caro prezzo del carburante e l’ingeniosita’ della mente umana

Come tutte le mattine, sto correndo in tangenziale per arrivare in tempo in ufficio. Dovrei fare rifornimento, sono quasi al limite ma sono troppo di fretta. Passando vicino al unico benzinaio che ha prezzi bassi in zona, ho visto il prezzo del diesel a 1,6599. Abbastanza alto oggi, e’ sempre stato intorno a 1,57. Tanti dicono che il prezzo e’ dovuto al fatto che la benzina e’ di bassa qualita’ oppure perche’ e’ mescolata con acqua. Chissa’, sta di fatto che per fare carburante si deve stare in fila almeno 15 minuti.
Faccio attenzione a tutti i benzinai che incontro, il prezzo e’ intorno a euro 1,75/1,78. Proseguo nella mia corsa, guardo l’orologio ma che sono in anticipo, quasi quasi mi fermavo a fare il pieno. Che fortuna c’e’ la Agip all’entrata in citta’, diesel- 1,71. Allora, facendo due conti mi sono detta, 5 centessimi di differenza rispetto al prezzo più basso, dai facciamo un compromesso. Entro mi fermo sulla parte destra della pompa e inizio a fare il pieno, mi giro, guardo sullo schermo: 1,759!! Ma come se sulla tabella elettronica c’era scritto 1,71! Penso ancora assonata, mi faranno lo sconto alla cassa! Ma no che dico, e’ proprio questo il prezzo, ma se sul tabellone che si vede da un km di distanza c’era scritto 1,71! Fermo il rifornimento chiudo il tappo e vado a pagare. Chiedo spiegazioni sul prezzo e mi diccono:

– E, vede c’e’ un altro cartellone in basso con due frecce: a destra (dove mi sono fermata io) il prezzo e’ più basso di 4 centessimi, a sinistra e’ meno 8 centessimi.

Meno tutti sti centessimi rispetto a cosa?

– Quindi continua lui, 1,71 a sinistra e 1,75 a destra! Eee, e’ tutto chiaro signorina, c’e’ scritto chiaramente! Io rispondo:

– Bel inghippo allora!

– Agip fa cosi signorina!
Ma gli altri? Lo scorso week-end in citta’ il diesel era intorno a 1,75. In autostrada, scendendo dal Trentino verso il Lago di Garda 1,84. Tutti i benzinai (2 o tre solo) che ho incontrato su quel tratto avevano lo stesso prezzo. Tanto non c’e’ la concorrenza, sono veramente in pochi, quindi il turista e’ quasi obbligato a fermarsi per fare rifornimento. La storia continua, sono molto curiosa che altro si inventeranno quando i prezzi sfioreranno i 2 euro…che delusione! L’atro giorno ho sentito alla radio che il futuro del trasporto in citta’ e’ la bicicletta! Per quando il carro trainato da cavallo?

Inviato da WordPress per BlackBerry.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...